Get Annali del Dipartimento di Storia (Università degli studi di PDF

By Francesca Chiusaroli - Franco Salvatori (a cura di)

ISBN-10: 8883344332

ISBN-13: 9788883344336

Show description

Read or Download Annali del Dipartimento di Storia (Università degli studi di Roma “Tor Vergata”), 5-6, 2009-2010: Luoghi e lingue dell’Eden issue 5-6 PDF

Similar italian books

Extra resources for Annali del Dipartimento di Storia (Università degli studi di Roma “Tor Vergata”), 5-6, 2009-2010: Luoghi e lingue dell’Eden issue 5-6

Example text

Il processo storico della geografia come scienza […] perché possa essere ricostruito in tutta la sua estensione, occorre dunque che la ricerca di spunti concettuali d’ordine geografico venga sempre più allargata, entro e al di fuori delle opere già note per contenerne», cioè andare oltre gli arcinoti Montesquieu, Botero, Gioia, per affrontare anche economisti minori, viaggiatori, teologi altomedievali come Alberto Magno…». 3. G. Marinelli, La Geografia e i Padri della Chiesa, in «Bollettino della Società Geografica Italiana», 1882, pp.

Una favola, un racconto, un apologo morale avrà un impatto diverso sul pubblico, se il narratore o il drammaturgo ha l’accortezza di ambientarlo nel Paese di Cuccagna, sull’Isola che non c’è, nel Regno di Molto-molto-lontano, nella Terra di Mezzo, a Lilliput, o nella Merica degli emigranti di fine Ottocento, e più in generale in un qualsiasi luogo che abbia il pregio di essere altrove rispetto all’hic et nunc. Ma alcuni luoghi immaginari, a volte, devono essere rappresentati sulle carte geografiche come se fossero luoghi veri, concretamente presenti sulla superficie del pianeta: in alcuni casi come indicazione della meta da raggiungere (come Eldorado o l’istmo di Verrazzano), in altri casi come raffigurazione di luoghi impossibili da raggiungere, come nel caso dell’Eden.

7-8. 12. La cultura del ricordo, così come afferma Jean Assmann, è un fenomeno universale che ha a che fare con la «memoria che crea comunità». Un concetto, questo, che si distanzia dalla pratica dell’arte della memoria quale invenzione dell’antichità e manifestazione esclusivamente occidentale. «L’arte della memoria concerne il singolo, e gli fornisce delle tecniche per esercitare la sua memoria: si tratta di educare una capacità individuale. Nel caso della cultura del ricordo, invece, si tratta dell’adempimento di un obbligo sociale [che] concerne il gruppo» (Assmann, La memoria culturale, p.

Download PDF sample

Annali del Dipartimento di Storia (Università degli studi di Roma “Tor Vergata”), 5-6, 2009-2010: Luoghi e lingue dell’Eden issue 5-6 by Francesca Chiusaroli - Franco Salvatori (a cura di)


by Ronald
4.2

Rated 4.36 of 5 – based on 31 votes